Archivi del mese: luglio 2011

Marina di Ribera vietata ai disabili. E’ SeccagranKaos. “S.O.S Democrazia” diffida il sindaco.

Disabili Seccagrande

In questi giorni a Seccagrande si sta consumando una violazione dei diritti civili dei disabili e dei principi costituzionali. La legge fondamentale della nostra Repubblica, all’articolo 16, afferma che “Ogni cittadino può circolare e soggiornare liberamente in qualsiasi parte del territorio nazionale (…)”.

A Ribera, l’Amministrazione Comunale, con il “SeccagranDays”, ha posto barriere tali da non permettere la completa mobilità alle persone in condizioni limitate di movimento o che si muovono con sedia a rotelle. Di fatto è stato impedito ai disabili la possibilità di accesso al lungomare “Gagarin” per cinque lunghissime e caldissime giornate. Il marciapiede lato mare, infatti, è stato occupato “militarmente” da furgoni, baracche, bancarelle, gruppi elettrogeni e casupole varie, le due carreggiate sono rimaste sempre aperte al traffico tranne che dalle ore 22.00 alle 02.00 e il marciapiede lato case è stato occupato dalle sedie dei bar e dai “pericolosissimi” gazebo.

Anche la seconda edizione di questo evento mostra come i giovani organizzatori stentano a colmare le lacune in tema di sostenibilità per disabili. Tutto ciò denota una scarsissima sensibilità sociale e culturale riguardo alle tematiche della disabilità in generale e una violazione sostanziale della legge. Situazione che si verifica, in misura minore, anche nelle giornate normali. Invitiamo e diffidiamo il Sindaco, l’Amministrazione comunale e tutti i responabili di questo vero e proprio scempio, a non ripetere, in futuro, tali violazioni. In caso contrario non esiteremo un istante a rivolgerci alle autorità competenti”.

Disabili Seccagrande

Lungomare Seccagrande bancarelle

Annunci

Solidarietà al Comandante della Polizia Municipale di Ribera Nino Novara

“L’associazione SOS Democrazia esprime la propria solidarietà e vicinanza al Comandante della Polizia Municipale di Ribera Nino Novara oggetto di un vile gesto di intimidazione. Ignoti, la scorsa notte, hanno dato alle fiamme la vettura del dirigente, una Lancia Lybra, parcheggiata sotto casa.
Nessuno pensi che con questi atti violenti si possa ostacolare il lavoro teso verso l’affermazione del principio di legalità e il bene del nostro territorio. E’ importante non abbassare la guardia e continuare con la schiena dritta. Auspichiamo che la magistratura e le forze dell’ordine facciano chiarezza su quanto e’ accaduto, perseguendo i responsabili nel più breve tempo possibile”.


L’associazione “Sos Democrazia”

Adesione al “Crolla Tutto Fest” di Ribera

Crolla tutto case popolari Ribera

L’Associazione “SOS Democrazia” di Ribera esprime solidarietà e vicinanza alle 76 famiglie che vivono nelle case popolari di Largo Martiri di via Fani. Riteniamo che le condizioni fatiscenti degli alloggi, derivanti da evidenti segni di degrado strutturale, possano mettere in pericolo l’incolumità pubblica e privata.

Tutti hanno diritto ad avere abitazioni dignitose a maggior ragione se si tratta di edilizia popolare dove le istituzioni, considerate assenti, hanno dei precisi obblighi di legge relativamente alla messa in sicurezza. Per questi motivi Sos Democrazia parteciperà alla mobilitazione organizzata per il giorno 18 luglio prossimo alle ore 21, al fine di richiamare l’attenzione pubblica su un problema annoso che crea non pochi disagi ai residenti e alla cittadinanza tutta.

Durante il “Crolla Tutto Fest” abbiamo deciso di organizzare un “Flash mob” le cui caratteristiche verranno rese note durante la stessa serata. Lo scopo è quello di mettere in pratica un’azione insolita volta a evidenziare i rischi alla salute che possono derivare dall’assenza dei requisiti di sicurezza e stabilità degli edifici. Inviatiamo tutta la cittadinanza e gli organi di informazione a non lasciare soli i residenti degli alloggi di Largo Martiri di via Fani e di partecipare in massa all’evento “provocatorio” di lunedì prossimo.

L’Associazione “SOS Democrazia”