Il secondo “Ribera Social Forum”

Si è conclusa la seconda edizione del “Ribera Social Forum” dal tema “Legalità e/è Sviluppo”, organizzata dall’Associazione “S.O.S Democrazia”.

Nell’incontro della seconda giornata che si è svolto presso la Sala consiliare del Comune di Ribera, è stata approfondita la tematica: “Legalità, un vantaggio per i cittadini”. Sono intervenuti Giovanni Vaira (sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca), Nico Miraglia (presidente Fondazione “Miraglia”), Antonella Borsellino (referente “Libera” Agrigento) e Pellegrino Di Lucia (presidente dell’Associazione “S.O.S Democrazia”), e l’onorevole Fabio Granata, vicepresidente della commissione nazionale antimafia, intervenuto al convegno con un video messaggio.

Ribera Social Forum 2012

Pellegrino Di Lucia ha spiegato come i costi dell’illegalità incidano sulla carenza dei servizi e sul mancato sviluppo dei territori. Il giro di affari legato alle mafie, alla corruzione e all’evasione fiscale è gigantesco e basterebbe a risolvere gran parte dei problemi dell’Italia.
Antonella Borsellino (Referente Libera Agrigento) si è soffermata sulla figura del fratello Paolo Borsellino e del padre Giuseppe Borsellino, imprenditori onesti che non si sono voluti piegare alla prepotenza mafiosa e per questo sono stati trucidati nel territorio di Lucca Sicula. Ha poi chiesto al sindaco di Ribera come mai i beni confiscati alla mafia e consegnati al Comune di Ribera non siano stati ancora riconsegnati alla società civile.
Nico Miraglia (Presidente Fondazione “Miraglia”) ha ricordato il Padre Accursio, sindacalista che lottava per l’attuazione della riforma agraria ed è stato assassinato dalla mafia, leggendo un brano di uno dei suoi discorsi ed ha sottolineato come, dopo tanti anni, non è stato ancora possibile individuare e far condannare i responsabili
dell’omicidio. Miraglia si è chiesto come mai i presunti autori dell’omicidio di suo padre siano stati assolti perchè le loro confessioni si pensava fossero state estorte con la tortura dai poliziotti e quegli stessi poliziotti siano stati invece assolti da quell’accusa.
Giovanni Vaira (Sostituto procuratore della Repubblica di Sciacca) ha elogiato l’associazione “S.O.S Democrazia” per l’impegno e la forza con la quale portano avanti tematiche così importanti ed ha spiegato come sia possibile sconfiggere le mafie attraverso la messa in opera di comportamenti semplici da parte dei cittadini: “intanto iniziamo ad isolare i mafiosi e a non votare quei politici che vanno a braccetto con i mafiosi”

Ribera Social Forum 2012
L’on.le  Fabio Granata, a nome della Commissione Nazionale Antimafia, ha sottolineato l’impegno e l’iniziativa pubblica assunta dall’associazione “S.O.S Democrazia” con il “Ribera Social Forum”, “le mafie” – ha detto – “rappresentano la più grande questione nazionale in termini economici, sociali, politici e bisogna che questo governo parta dal contrasto alle mafie soprattutto perchè la presenza delle organizzazioni mafiose rappresentano sul territorio un drenaggio straordinario di risorse etiche, di risorse pubbliche e di porzioni di bellezza legate al paesaggio, alle nostre città, alla storia straordinaria della Sicilia e dell’Italia”, “non è un caso che proprio da Ribera parta questa esperienza significativa”, “ad Ignazio Cutrò ed ai testimoni di giustizia sentiamo di poter assicurare una attenzione piena da parte della commissione nazionale antimafia per far si che i loro diritti di cittadini onesti che rompono l’omertà siano garantiti li dove loro decidono di continuare la loro attività imprenditoriale con la tutela da parte dello stato per il loro gesto che è emblematico e particolarmente educativo”.

Ribera Social Forum 2012

La prima giornata del Ribera Social Forum era iniziata con un convegno dal tema “Crescere nella legalità: giovani, lavoro e sviluppo”.

Gli studenti hanno curato la biografie di vittime di mafia raffigurate nelle opere dell’artista Gaetano Porcasi che sono state inserite in un calendario dal titolo “Eroi del nostro tempo”

E’ stato proiettato un videomessaggio che il cantante Roy Paci ha dedicato al Ribera Social Forum. Citazione:”l’unico interesse della mafia sta nel suo profitto mentre noi abbiamo bisogno di sviluppo”.

Gaetano Montalbano ha spiegato agli studenti il tema dei beni confiscati alla criminalità organizzata. Poi è stata la volta di Vincenzo Liarda, il  sindacalista che gestisce il Verbumcaudo (bene confiscato al boss Greco) che ha subito 15 attentati negli ultimi due anni. “Ho fatto un lungo viaggio- ha detto-  per portare la mia testimonianza. Dopo 15 intimidazioni, debbo dire che guardando quel feudo che sta diventando un polo d’eccellenza, capisco sempre di più che, con gesti semplici volendo affermare il principio di legalità, abbiamo riconquistato la speranza. Mia figlia di 11 anni dopo la penultima intimidazione in cui veniva citato il suo nome in una lettera, la famiglia del ragazzo che faceva coppia con la bambina presso la scuola di ballo che frequentava hanno chiesto che venisse esclusa. Nonostante tutto ho ancora il piacere di stare con i giovani, ad esempio allenando una squadra di calcio, perchè noi adulti dobbiamo mostrare, dobbiamo recitare la nostra parte fino in fondo. Pensate in positivo e pensate da protagonisti. Sognare da soli resta un sogno, se sogniamo tutti insieme diventa realtà.”

Ribera Social Forum 2012

 Ignazio Cutrò, presidente Libere Terre, ha detto: “Per me oggi è una giornata bellissima perchè un anno fa partecipai alla prima edizione del Ribera Social Forum ma oggi posso finalmente dire che comincerò a lavorare! Dopo mille peripezie e tante lotte siamo riusciti ad ottenere i risultati sperati. Invito tutte le istituzioni che fino ad ora hanno preso parola per mostrare la loro solidarietà nei miei confronti, di non farlo solo davanti alle telecamere e giornali, perchè poi al calare del sipario vengo lasciato solo con la mia famiglia. I politici dovrebbero camminare davanti a noi perchè noi siamo semplici cittadini”.

Infine l’intervento del segretario regionale Filippo Ribisi presidente Confartigianato Sicilia Citazione: ” Tra le imprese che ConfArtigianato rappresenta ci sono anche quelle dei testimoni di giustizia come Ignazio Cutrò. Non e’ il primo incontro che faccio con i ragazzi, ma la difficoltà che abbiamo trovato molto spesso parlando con i giovani e’ stata sradicare quella mentalità che dopo la scuola ci spetta il lavoro. Ragazzi cambiate idea perchè il lavoro dovete crearlo, non dovete aspettare che vi sia dato . Legalità significa non essere furbi, perchè ciò porta alla illegalità.

Ribera Social Forum 2012

Annunci

Una risposta a “Il secondo “Ribera Social Forum”

  1. Pingback: Solidarietà al Sindacalista Vincenzo Liarda | Associazione "S.O.S. Democrazia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...