Rappresentanza di genere: Giunte illegittime in 14 comuni dell’agrigentino

Deve esserci almeno una presenza femminile nelle amministrazioni che governano i comuni siciliani. La legge regionale n. 6 /2011  parla chiaro. La normativa, entrata in vigore il 1°gennaio 2012, impone di attingere anche al sapere femminile nella gestione degli enti locali in Sicilia. Una norma di buon senso ampiamente violata in provincia di Agrigento. Infatti sono almeno 14 i comuni retti da amministrazioni “maschiliste” chiaramente illegittime.

A Ribera il sindaco Carmelo Pace è circondato da soli uomini nell’amministrazione della città. L’anno scorso, precedendo il legislatore regionale, abbiamo promosso una interrogazione chiedendo il rispetto dello statuto comunale che prevede, tra le finalità da perseguire, di “operare affinché si realizzino condizioni di pari opportunità tra uomini e donne”. Una richiesta tesa a porre rimedio ad una situazione già pesante per il fatto che il Consiglio annovera una sola presenza femminile su venti componenti il consesso.

Gli altri comuni della provincia che, in base alle informazioni ricavabili dai loro siti internet, violano la normativa, in materia di composizione degli organi, sono: Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Ravanusa, Santa Margherita Belice, Cammarata, Sambuca di Sicilia, Bivona, Cianciana, Montevago, Castrofilippo, Montallegro, Villafranca Sicula e Calamonaci. Dai siti del Comune di Lampedusa e Linosa e Camastra non è stato possibile ricavare le informazioni sulla composizione delle giunte.

Le violazioni di legge sono tali da richiedere l’immediato annullamento delle giunte illegittime. Per tale motivo segnaleremo immediatamente la vicenda al Prefetto di Agrigento e all’Assessorato regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica chiedendo il loro intervento. 

Associazione “S.O.S. Democrazia”

Annunci

2 risposte a “Rappresentanza di genere: Giunte illegittime in 14 comuni dell’agrigentino

  1. Volevo avvisarvi che anche il mio Comune “Godrano (PA)” di cui sono CONSIGLIERE DI OPPOSIZIONE non possiede nessuna presenza femminile in amministrazione. La nostra lista, però la prevedeva e cosa importante prevedeva la non retribuzione, ma i miei cittadini avevano ottenuto una promessa dall’attuale Sindaco, un posto di lavoro nella differenziata per 40 ragazzi e la stabilizzazione per 300 lavoratori forestali. .Che bravo Sindaco! peccato che siamo in procinto di dissesto,comunque bando alle chiacchiere ringrazio le ragazze e l’associazione per la bella notizia, chissa magari la nostra giunta potrà essere dichiarata illegittima.
    Forza sempre, contro i sopprusi e le ingiustizie, guardate qualche notizia sell’eliporto del Comune di Godrano ” cose da pazzi “. Aspetto un vostro riscontro grazie, non vorrei però scoraggiarvi, ma mi risulta che l’assessorato dorme, assieme ai suoi commissari ve lo posso assicurare colpa di questo schifo di sistema politico.
    CIAO IL CONSIGLIERE ROMP……..
    Margarese Salvatore

  2. Pingback: SOS Democrazia su IMU, addizionale IRPEF, direttore generale, rappresentanza di genere e case popolari | Associazione "S.O.S. Democrazia"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...