“SOS Democrazia” si unisce alla mobilitazione internazionale per Sakineh

SakinehL’associazione “SOS Democrazia” si unisce alla mobilitazione internazionale perché si fermi la brutale violenza contro Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana condannata a morte per un supposto adulterio. Quella della lapidazione è una pratica brutale e inaccettabile, cui ancora troppi Paesi fanno ricorso, violando palesemente le norme poste a salvaguardia dei diritti umani. Nella speranza che gli sforzi per salvare Sakineh non siano vani, il nostro pensiero non può non andare anche alle oltre 150 donne iraniane in attesa di essere lapidate.

L’associazione “S.O.S. Democrazia”

Annunci

I commenti sono chiusi.